Mercato Centrale Milano

IL NUOVO MERCATO DI MILANO

A detta di alcuni amici i quali mi paragonavano il Mercato di Milano alla famosa Bouqueria sulle Ramblas a Barcellona,  decido di farci un salto portandomi dietro la mia famosa borsa delle aspettative.

Trovandosi praticamente all’interno della stazione centrale, mi ci sono voluti 30 uffa e tanti altri biip per cercare un posto auto, neanche a pagarlo.

Finalmente trovato posto auto mi dirigo all’entrata e prima di soffermarmi sugli artigiani per alcuni assaggi, faccio una passeggiata veloce e mi tocca subito constatare che il target è medio alto e non è esattamente un mercato dove comprare frutta e verdura e/o pescato a buon prezzo.
Ne è un esempio il banco del pescato con i suoi gamberoni a 90 euro al kg, calamaretti spillo a 90 euro al kg, le orate a 50 euro, le gallinelle a 50 euro, etc etc..(spero che almeno i prezzi alti siano sinonimo di qualità e sostenibilità)

Senza dilungarmi troppo, in sostanza qui si “vende” ma soprattutto si mangia e si beve in uno spazio che ospita al suo interno circa 30 artigiani composto da ottime pasticcerie come la Martesana di Milano, fino a Joe Bastianich passando per i fratelli Landi con l’unico vero ristorante presente nello spazio.
Senza dimenticarsi della buona pizza da Crosta e della panetteria Longoni.

La mia conclusione è che mi sembra più un GRANDE bar (enorme bar) per passeggeri in transito dalla stazione centrale.
Pare pertanto evidente che le mie aspettative sono state deluse..uffa

Ma tornando a bomba,  Mercato di Milano come la Bouqueria di Barcellona?
Naaa, per chi è stato a Barcellona sa che non c’è paragone e naturalmente io opto per la Bouqueria..

Tutto qua..

niente di più niente di meno..

lascia il tuo commento..