Ristorante Comi107 Como Chef Federico Comi

RISTORANTE COMI 107

Chef: Federico Comi

Via: Borgo Vico 107 Como

Tel: 0312495982

Spesa media escluso bevande: € 55,00

Chiusura: Lunedi

Riconoscimenti guide: di recente apertura

La mia valutazione:

Sono sempre a caccia di piacevoli sorprese gourmet è quella del ristorante Comi 107 ne è un’altra.

Federico Comi classe 85,  di origine bergamasche con una forte passione per la cucina che coltiva fin da piccolo grazie alla nonna materna. Federico, dopo aver studiato presso l’alberghiera in Bergamo, parte per un intenso tour di esperienze culinarie internazionali per poi rientrare in Italia e lavorare al fianco dello chef Matteo Torretta diventandone il sous chef.

Ora lo troviamo qui in quel di Como a vivere, unitamente alla sua dolce metà Tiani, la sua difficile ed importante avventura con un locale tutto suo aperto non più di 10 mesi fa dove, voglio dirlo URLANDO, <fa tutto lui>. Dal buon pane e focaccine fino ai golosi dessert

Un piccolo e grazioso locale in un angolo dell’affascinante Como, una sala essenziale e ben curata, muri in pietra a vista e pavimento in cotto la rendono calda ed accogliente.

Ed in questa piccola salettina di pochi coperti (ciò si traduce grande attenzione verso gli ospiti) vi spadroneggia, con la sua simpatia e attenzione la Sig.ra Tiani, gentil consorte dello chef il quale non appena può la affianca per assicurarsi che gli ospiti siano soddisfatti.

La cucina punta a valorizzare i prodotti con un’attenzione alle stagionalità degli stessi.
Piatti “apparentemente” semplici ma fatti con buona tecnica, gustosi e dagli accostamenti riusciti.
Una buona cucina, ma senza ostentazione ne sfoggio di virtuosismi spettacolari.

Mi verrebbe da dire che solo il suo risotto varrebbe una tappa gourmet ma anche le altre preparazioni meritano attenzione come ad esempio l’Astice. Insomma tutte le sue preparazioni le ho trovate gustose e ben fatte.

Io mi sono affidato ad una degustazione “mani libere” dello chef e ne sono pienamente soddisfatto tanto che mi sono ripromesso di ritornare per gustare altri piatti del menù che mi intrigavano molto come ad esempio la terrina di foie gras con anguilla, chutney di cipolla e frutti rossi.

Esco davvero soddisfatto da questa piacevole sorpresa, lo chef è davvero bravo così come la sua gentil consorte. Meritano il più grande in bocca al lupo per questa loro avventura che di questi tempi per intraprenderla ci vuole davvero tanta ma tanta passione.

Valida tappa gourmet

lascia il tuo commento..