Viaggio Gourmet in Toscana tra cultura e cucina d’autore

Sopratutto Cucina d’Autore..

Il viaggio Gourmet in Toscana ed esattamente a Firenze, Viareggio,  Forte dei Marmi e Lucca è stato un viaggio all’insegna del gusto, come sempre d’altronde.

Ho passato due giorni, tra cene e pranzi in ristoranti magnifici e trattorie golose, vivendo un’esperienza una più bella dell’altra ed ognuna diversa dall’altra.

Certo ho anche dedicato un po’ di tempo alla cultura, ed alla Fiorentina, solo il terzo giorno prima di rientrare a casina mia, non potevo lasciare Firenze senza visitare la galleria degli Uffizi. (stupenda e misteriosa) e senza aver assaggiato la Fiorentina dell’Antico Fattore. (mitica trattoria centenaria).

Ora, parlando di cucina, perché i miei viaggi sono principalmente Gourmet, se vi doveste trovare a Viareggio, a Lucca o Forte dei Marmi;  questi sono i Ristoranti che vi consiglio assolutamente di provare.

RISTORANTE ROMANO VIAREGGIO

Chef: Franca Checchi
Via: Giuseppe Mazzini, 120 – Viareggio (LU)
Tel: 058431382
Riconoscimenti Guide: 1 stella Michelin – 3 forchette Gambero Rosso
Spesa media escluso vini: € 100,00

Mi trovo in quel di Viareggio, in una stradina incasinata e senza un posto per parcheggiare; dopo 30 min. di girovagare alla ricerca disperata di un posto libero arrivo finalmente davanti al ristorante, lo guardo e mi soffermo dubbioso a pensare se ho fatto bene a prenotare il mio pranzo in questo luogo a me sconosciuto..poichè da fuori non gli daresti due lire (scusatemi se sono ancora affezionato alle lire)

Niente di più sbagliato.

Appena varcata la soglia vengo travolto da mille attenzioni e subito messo a mio agio.
Mi siedo ad un bel tavolo tondo da una piacevole mise en place.

Subito per me due bollicine di aperitivo di benvenuto e nel mentre sorseggio mi viene spiegato direttamente da Romano la storia del Locale dove oggi la vera anima è sempre Franca Checchi (sua gentil consorte) con la sua tradizionalità contaminata dalla creatività di un giovane chef al suo fianco. Il mix perfetto per una cucina di livello

Ne sono un esempio i calamaretti ripieni di verdure e crostacei, uno dei cavalli di battaglia di Franca; sublime assolutamente memorabile. Ottime la consistenza tra l’involucro ed il ripieno i quali risultano ben equilibrate così come risulta essere molto buono il pomodoro fresco fagiolini in erba e scampo dell’alto tirreno.

Da Romano si percepisce una grande passione del proprio lavoro e la soddisfazione dei commensali

Molto soddisfatto, ed uscendo, mi giro a riguardare il locale un’altra volta ed ho dovuto rimproverarmi nuovamente; ma farsi ingannare dalle apparenze.

(vedi photo gallery)

 

RISTORANTE LORENZO FORTE DEI MARMI

Chef: Gioacchino Pontrelli
Via: G.Carducci, 61  Forte dei Marmi –  (LU)
Tel.  0584 874030
Riconoscimenti Guide: 1 stella Michelin – 3 forchette Gambero Rosso
Spesa media escluso vini: € 120,00

A volte mi chiedo, cosa porta Lorenzo alla sua venerabile età di 78 anni (spero di non sbagliarmi) ad essere sempre così presente nel suo ristorante, nel fare circa 15 ore di lavoro, di fare la spesa giornaliera, etc etc.. Potrebbe tranquillamente andare in pensione, o no?

Io dico no, non si può fare a meno di Lorenzo il quale è ormai un punto di riferimento della Versilia, parlare di lui e del suo ristorante vuol dire entrare in un angolo di storia della ristorazione da lui intrapresa più di 30 anni fa.

Il suo ristorante è l’espressione perfetta della ristorazione Italiana

Qui tutto gira alla perfezione, Lorenzo è un ottimo anfitrione che, unitamente al personale di sala, ti fa sentire parte della “famiglia”

Si percepisce il grande senso per l’ospitalità che è costantemente presente e non ti fa mancare proprio nulla.

Il locale è essenziale ed elegante con un’ottima mise en place; ma comunque non mette soggezione, anzi appare molto confortevole ed invitante.

Davvero notevole il pesce fresco e le sue cruditè, ottimo i gamberi rossi scottati.

Buona la pasta risottata “bavette sul pesce”,(piatto storico)

Buona la carta dei vini ed i distillati la quale rappresenta egregiamente tutte le regioni d’Italia,  anche se qualche bottiglia, a mio parere,  appare con ricarico eccessivo

Venire qui da Lorenzo in quest’angolo della Versilia, nota per le sue bellezze paesaggistiche tanto quanto il lusso delle sue vie, si conferma sempre un’ottima pausa gourmet.

(vedi photo gallery)

RISTORANTE GIGLIO LUCCA

Chef: Benedetto Rullo – Lorenzo Stefanini – Stefano Terigi
Via: Piazza del Giglio, 2 Lucca
Tel. 0583 494058
Riconoscimenti Guide: 1 stella Michelin 2 forchette Gambero Rosso
Spesa media escluso vini: € 60,00

Insegna storica di Lucca, si trova nell’omonima Piazza dov’è possibile gustare la cucina dei tre bravi e giovani chef che lavorano all’unisono, sia internamente che nel piccolo dehors con vista Piazza del Giglio.

Benedetto Rullo con esperienze Da Vittorio – Lorenzo Stefanini con esperienze alla Peca  e da Bartolini – Stefano Terigi al Piazza Duomo e miglior chef emergente al festival della gastronomia Roma.

Sono i tre bravi chef che hanno la stessa visione d’insieme ed ognuno di loro danno vita al Giglio.

Una cucina fantasiosa ed audace; ho optato per un menù degustazione mano libera ed il risultato è stato più che piacevole.

Ottimi i tagliolini alle cicale e le Capesante scottate dash di agrumi affumicati. salicornia e lattuga di mare.

Il tutto in un ambiente familiare, bello, accogliente e dal servizio molto attento al commensale e sempre molto disponibile a scambiare due chiacchiere.

Lucca è una bella cittadina da visitare passano milioni di turisti l’anno, quindi consiglio a tutti una tappa gourmet al posto della solita pizza e birra poiché vi assicuro che si spende relativamente poco.

(vedi photo gallery)

 

Un pensiero riguardo “Viaggio Gourmet in Toscana tra cultura e cucina d’autore

Rispondi