Ristorante Don Alfonso 1890

RISTORANTE DON ALFONSO 1890 

Chef: Ernesto ed Alfonso Iaccarino

Via: Corso Sant’Agata, 11,  Sant’Agata sui Due Golfi, Massa Lubrense (NA)

Tel. 081 878 0026

Riconoscimenti Guide: 2 stelle Michelin 3 forchette Gambero Rosso

Spesa media escluso vini: € 170,00

GUIDA MICHELIN
Benvenuti in un’enclave di lusso nel cuore di Sant’Agata, in una cittadella di piaceri dove la famiglia Iaccarino si erge a baluardo della cucina e dell’accoglienza mediterranee: tra ceramiche di Vietri e meravigliosi giochi di rosa e bianco, la cucina flirta con la creatività. Non mancate di visitare le cantine, veri e propri cunicoli risalenti ad epoche antiche! I migliori prodotti esaltati dalla competenza e dall’ispirazione di uno chef di talento che « firma » con la sua squadra piatti eterei ed evocatori, talvolta molto originali.

GUIDA IDENTITA’ GOLOSE
Pennellate di lilla e tovaglie linde, mise en place che spaccano il centimetro e calici di cristallo che illuminano il cielo: c’è forza, senso della misura ed eleganza. Don Alfonso 1890 si conferma uno dei templi sacri dell’alta cucina italiana, la famiglia Iaccarino rappresenta la storia della ristorazione nazionale e Livia e Mario restano fuoriclasse dell’accoglienza e dei sorrisi.

Lo chef Ernesto, uomo intelligente e di grande cultura, al timone della cucina da quando suo padre Alfonso si dedica più assiduamente all’azienda agricola di famiglia Le Peracciole, esibisce nel suo stile fondamentale pulizia concettuale e importante sapienza tecnica, sempre rispettosa e al servizio dell’ingrediente eccellente. È una cucina concepita col cuore, ma tracciata con il compasso, ponderata e studiata nei minimi dettagli e nelle più piccole sfumature di sapore, che vuole raccontare il territorio e le sue tradizioni con un linguaggio moderno ed erudito, dove le metafore siano leggibili a chi ha strumenti e volontà, ma la sostanza comprensibile a tutti.

Indimenticabile l’intensità aromatica e la delicata speziatura del Filetto di manzo del Beneventano in crosta di pane, mozzarella, guanciale con crema verde e purea di pomodoro piccante; delizioso capolavoro di acidità e morbidezze il Petto d’anatra confit alla cannella con borragine, composta di mele e riduzione di aceto balsamico e imperdibile la caleidoscopica dimostrazione di tecnica e gioco di consistenze degli Gnocchi di zucca con cuore liquido di caprino, mostarda alla frutta, pistacchi e croccante di patate alla salvia.

LE SOSTE
C’è un luogo magico nella penisola sorrentina, poco sopra Sant’Agata sui Due Golfi, dal quale al tramonto si gode di una vista che fonde cielo e mare. È una storia che si narra da oltre un secolo: il Don Alfonso 1890 è un tempio dell’accoglienza e dell’esperienza gastronomica, che qui diventa folgorante, unita alla tradizione partenopea che non può mancare nelle cucine. Alfonso e Livia Iaccarino hanno a lungo custodito sapori che stavano per andare perduti, e oggi Ernesto Iaccarino li rinterpreta, dando loro un respiro internazionale e mettendo una nuova firma a uno dei ristoranti più storici e romantici d’Italia. Tra i piatti che hanno segnato il passo e che sono diventati i nuovi classici del Don Alfonso ci sono il Gelato di anguilla, il Caviale Oscietra, la Pasta alla rosa canina ed erbe selvatiche, gli Spaghetti con sgombro, pan grattato, pinoli e cipolla caramellata su salsa di rapa e alalunga, per concludere l’esperienza con il Concerto di limoni. In cantina, una prestigiosa selezione di 1300 etichette per oltre
25 mila bottiglie conservate in un suggestivo cunicolo d’epoca preromana.

JRE 
Percorrendo la suggestiva strada panoramica della penisola sorrentina si arriva la ristorante, immerso nella quiete di un ricco giardino. La proprietà della famiglia Iaccarino risale alla fine del 1800, ristrutturata con cura in stile liberty. La cucina si regge su tre principi: mediterraneità, modernità e qualità assoluta delle materie prime, provenienti in gran parte dalla propria azienda agricola 2Le Peracciole”. La cantina, recuperata nella roccia vulcanica fino a 25 metri di profondità, di epoca osco-romana, custodisce i vini più prestigiosi del mondo. La cucina si regge su tre principi: mediterraneità, modernità e qualità assoluta delle materie prime, provenienti in gran parte dalla propria azienda agricola “Le Peracciole”. La cantina, recuperata nella roccia vulcanica fino a 25 metri di profondità, di epoca osca-romana, custodisce i vini più prestigiosi del mondo.

VIAGGIATORE GOURMET
La famiglia Iaccarino, cui si deve la nascita dello storico ristorante Don Alfonso 1890 tramanda di generazione in generazione l’arte dell’ospitalità che l’ha resa celebre in tutto il mondo. Un ristorante che negli anni è stato affiancato anche da un Boutique Hotel, per non far mancare nulla ai propri esigenti clienti. La passione per la materia prima, che contagia e infuoca tutti i componenti della Famiglia, ha portato anche alla fondazione dell’Azienda Agricola Biologica Le Peracciole, 7 ettari coltivati con perizia nei dintorni di Punta Campanella e da cui provengono l’olio, il liquore di limone e la maggior parte degli ortaggi utilizzati nel ristorante. L’annuale appuntamento degli Amici Gourmet al Don Alfonso 1890 ha confermato ancora una volta l’eccellenza della famiglia Iaccarino, rappresentata tanto dall’accoglienza da parte di Livia e Mario Iaccarino in sala quanto dalle impeccabili portate servite dallo chef Ernesto, immancabilmente affiancato dal padre Alfonso.

VALUTAZIONE DEGLI UTENTI DI TRIPADVISOR (Italia)
(Su 969)

Eccellente: 829
Molto buono: 97
Nella media: 27
Scarso: 13
Pessimo: 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.