Trattoria Trippa

TRATTORIA TRIPPA

Chef: Diego Rossi

ViaGiorgio Vasari 1 (angolo Via L. Muratori) Milano

Tel. 0236741134 – 3276687908

Riconoscimenti Guide: 3 gamberi Gambero rosso

Spesa media escluso vini: € 45,00

GUIDA MICHELIN
Semplice, informale e con un tocco retrò, la trippa è una delle proposte di quinto quarto che troverete spesso in carta, che tuttavia si amplia a piatti di ogni regione, di immediata forza e comprensibilità, senza inutili fronzoli. La qualità dei prodotti e le capacità di un grande interprete – il giovane cuoco – ne fanno una delle migliori trattorie della città. Specialità: risotto alla milanese con midollo alla brace, vitello tonnato, e la sempre presente trippa!

GUIDA IDENTITA’ GOLOSE
L’immagine più eloquente del cuoco ce l’ha fornita il suo cameriere Marco Zanichelli, ex sancarlino che ha buttato la laurea, folgorato sulla via di Trippa: «Appena entra una bestia intera dalla porta – una fagianella, un maiale o un pesciolone – Diego l’ha già appesa o sdraiata e la sta già sezionando. Di certo, la utilizzerà per intero».

Demonio d’un Rossi, a suo agio nel girone di rane pescatrici, testicoli di gallo, tube di falloppio di mucca, granelle di agnello, frontali di ricciola, ragnatele di vitello, sope coadee salse pearà, pajate e vignarole. Quinti quarti che fanno rumore perché di solito vedono più pattumiere che pentole o padelle. Ricette pescate chissà dove, che fanno godere per le incredibili cariche di sapori, detonate da una cifra tecnica elevatissima. Che non risparmia neanche le verdure: soavi creme di zucchine, cocotte di broccoli fiolari, zucche in carpione… O i dessert: provate il Cremoso di ricotta di capra o il Tiramisu e poi diteci.

Perché, dietro alla maschera del mona, lo chef è uno che legge, ricerca e poi spernacchia la dittatura dei piatti belli. «E’ importante che si torni di nuovo a concentrarsi sulla bontà di un piatto, non sulla sua presentazione». L’anarchia innesca vortici di piatti non conformi alle impeccabili geometrie post-Escoffier e sempre di bontà micidiale. Preparazioni che stanno scrivendo la sommossa più rivoluzionaria in città.

PASSIONE GOURMET
(In breve)

PREGI: Una delle migliori trattorie d’Italia.
DIFETTI: Dover prenotare con almeno due settimane d’anticipo.

La trattoria del futuro è a Milano
Non ci stancheremo mai di Trippa. Uno di quei luoghi che ha dato una svolta importante al panorama della ristorazione milanese, cresciuto vertiginosamente nell’arco dell’ultimo quinquennio e oggi ai vertici europei, per quantità e qualità delle proposte gastronomiche. La trattoria 2.0, firmata Diego Rossi e Pietro Caroli, è indiscutibilmente uno dei fiori all’occhiello della “Milano da mangiare”. Non lo pensiamo solo noi, visto che trovare un tavolo prima di un paio di settimane è praticamente improbabile.

Trattoria o bistronomia che dir si voglia, prima di tutto parliamo di una cucina di assoluta qualità. Al passo con le tavole gourmet a buon mercato che si possono reperire a Parigi, a Londra, a Barcellona o a New York.
C’è un menu, ma nel corso di un mese cambia alla velocità della luce. C’è un cuoco in grado di improvvisare, concependo piatti istintivi, meravigliosi, senza dare punti di riferimento verso un particolare stile (c’è amore per i prodotti dell’intero stivale, scelti seguendo la stella della stagione); c’è una cucina con una identità marchiata a fuoco, materica, tradizionale, innovativa, tecnica e appagante. Una cucina impermeabile alle tendenze.

VIAGGIATORE GOURMET
Diego Rossi è un personaggio: ogni suo intervento pubblico, anche su palchi di tutto rispetto, si trasforma in uno spettacolo, in cui Rossi domina la scena come un attore consumato, ironico, divertente, straordinariamente espressivo con un viso aperto e quella sua parlata veneziana colorita. Siamo andati a trovarlo nel ristorante che ha aperto con il suo socio e amico, Pietro Caroli, il Trippa di via Vasari, Milano. Aperto nel luglio 2015, l’intenzione di Rossi e Caroli era quella di farne qualcosa di diverso dai ristoranti gourmand, che il primo frequentava per lavoro e il secondo per passione, e quale idea migliore – in un’epoca in cui il termine “innovare” pare diventato un nuovo comandamento – se non quella di aprire una trattoria? Nulla di più classico, nulla di più rivoluzionario: per VG una tappa obbligata. Ecco la nostra esperienza.

VALUTAZIONE DEGLI UTENTI DI TRIPADVISOR (Italia)
(Su 630 Recensioni)

Eccellente: 387
Molto buono: 190
Nella media: 38
Scarso: 9
Pessimo: 6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.