Ristorante la Ciau del Tornavento

RISTORANTE LA CIAU DEL TORNAVENTO

Chef: Maurilio Garola

Piazza: Baracco, 7 – Treiso (CN)

Tel. 0173 638 333

Riconoscimenti Guide: 1 stella Michelin – 2 forchette Gambero Rosso

Spesa media escluso vini: € 100,00

GUIDA MICHELIN
In un elegante edificio degli anni ’30, la sala si apre come un palcoscenico su un panorama collinare mozzafiato. Cucina creativa su basi langarole, la cantina è leggendaria, ve ne suggeriamo la visita a fine pasto.. Prodotti di prima qualità, finezza nelle preparazioni, sapori distinti, costanza nella realizzazione dei piatti.

GUIDA IDENTITA’ GOLOSE
Si entra con soggezione, in un austero ex asilo in stile Littorio per sbucare gioiosi, in soli venti passi, nella più radiosa terrazza di Langa. Colline a Nebbiolo si snodano facendo da dolce preludio alla vista di un quarto di arco alpino. Il Monviso si staglia dalla sala al tramonto nelle giornate di sole e si erge maestoso dal mare di nebbia in quelle nebbiose. Basterebbe solo questo per meritare il viaggio, ma la Chiave del Vento di Maurilio Garola, vent’anni di continua evoluzione, è molto di più.

Se volessimo suggerire a uno straniero di passaggio (e qui sono molti), un tuffo in un manifesto-paese che funziona, un distillato di Italia fatto di natura, storia, prodotti, concretezza, imprenditorialità e accoglienza, non potremmo che descrivere questo tempio consacrato alla cucina e al vino. Qui, Maurilio e la sua rodata brigata, riescono a sfornare un numero importante di coperti come una allegra macchina da guerra che si muove con ritmo e stile, passando con disinvoltura da una finanziera a un gambero di Sanremo, da un foie gras ad uno dei migliori carrelli di formaggio in circolazione.

Conservato in una delle più belle cantine d’Italia, in una teca pensata da un visionario e appassionato Maurilio, il formaggio stagiona a temperatura variabile fra 5 e 7 gradi, un ruscello d’acqua gli scorre accanto a garantire un’umidità costante del 90%. Fatevi portare. Nel menu del tartufo, i classici: Carne cruda battuta al coltello, Uovo in cocotte nel suo scrigno, Tagliolini al burro d’alpe, Tournedos di vitella, cardi Gobbi di Nizza Monferrato e abbondanti gratuggiate.

LE SOSTE
All’esterno, l’austero ex asilo dall’architettura rigorosa dà il benvenuto a chi arriva a Treiso, mentre la visuale, affacciata sui vigneti e sulle morbide colline delle Langhe, incanta a ogni sosta. La Ciau del Tornavento è un tempio sacro del vino e della buona cucina, un distillato di calda italianità fatto di storia, natura, ispirazione e accoglienza. L’ecclettico Maurilio Garola si muove con disinvoltura tra l’offerta di classici piemontesi, incursioni d’oltralpe e un profondo amore per il pesce, senza dimenticare le frattaglie, le interiora e l’amato tartufo. Sempre di amore si parla ma allo stato liquido, nel ristorante che annovera una delle cantine più imponenti del Bel Paese, che di per sé vale il viaggio: ricavata a fianco al ruscello d’acqua, nel tufo della collina dove Garola stagiona le produzioni artigianali di formaggi piemontesi e salumi italiani. Una meta speciale dove addentrarsi nella gastronomia più autentica da preservare.

VIAGGIATORE GOURMET
L’avventura di Maurilio Garola è partita da San Secondo di Pinerolo circa trent’anni or sono. In tempi non sospetti, quando lo chef si chiamava cuoco e l’attenzione mediatica gravitava ben lontano da cucine e fornelli, Maurilio e la socia Nadia Benechaprirono il loro primo ristorante, un’insegna che, nonostante la posizione defilata, attirò il favore di critici e gorumet. Poi la bellezza del paesaggio langarolo e la passione per il buon vino giocarono le loro carte e nel giro di un anno, dal confine italo-francese Maurilio e Nadia migrarono a Treiso, battezzando tra i filari di Nebbiolo La Ciau del Tornavento. Da Maurilio, ogni ritrovo degli Amici Gourmet è festa grande, il padrone di casa, insieme allo chef Marco Lombardo, allestisce in nostro onore un lauto banchetto che nulla ha da invidiare a quello del ritorno del figliol prodigo di evangelica memoria. E se l’esordio si è svoto in cantina, al cospetto dii oltre 70.000 etichette, quello che è seguito non è stato da meno.

IL GOLOSARIO
Nelle Langhe lo conoscono tutti. E lo amano. È la cucina di Maurilio Garola e Marco Lombardo, un grande capace di interpretare al massimo la cucina piemontese elevandola, assorbendola nell’intimo e riattualizzandola. Il resto è grandi vini, una sala luminosa affacciata sulle colline, un servizio senza sbavature coordinato dalla brava Nadia Benech.
Pane e grissini vengono preparati giornalmente dalla cucina con lievito naturale e accompagneranno gli stupendi antipasti come amoretti di coscette di rana con bagnet verde; terrina di foie gras di anatra con il suo petto affumicato e composte di frutta. Difficile resistere alla bontà degli agnolotti del plin di carne tradizionali al sugo d’arrosto o dei plin di Seirass cotti nel fieno maggengo al burro e timo serpillo. Sfizi irrinunciabili tra i secondi: finanziera, carré d’agnello alle erbe del nostro orto, piccolo fritto piemontese. Di altre visite la quaglia farcita di foie gras ed erbette, taccole e melanzane; l’astice al vapore su misticanza d’insalate e salsa d’arancia. Qui la selezione di formaggi è uno spettacolo, prima del minestrone di frutta e verdura, infuso di moscato, sorbetto alla mela verde, fave di Tonca, ma anche tortino al gianduia con gelato al tabacco da pipa, al gelato di panna cotta salsa di cioccolato sorbetto al caffè sale e pepe e alla zuppetta di cioccolato bianco biscuit al cacao e pepe gelato di banana.
Prezzi medi: Antipasti 22; Primi piatti 20; Secondi piatti 30; Dolci 15
Menu Degustazione a 90 euro (6 portate)

VALUTAZIONE DEGLI UTENTI DI TRIPADVISOR (Italia)
(Su 1183 Recensioni)

Eccellente: 795
Molto buono: 193
Nella media: 108
Pessimo: 52
Scarso: 35

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.